Prestiti personali – delibera immediata

Siamo operativi in tutta Italia

nadia bengala non ha convinto nemmeno i parenti: l’ex miss italia racimola solo 7 preferenze

Mutui anche per liquidità

Siamo operativi in tutta Italia

carlo fidanza chiara valcepina roberto jonghi lavarini carlo fidanza chiara valcepina roberto jonghi lavarini

Valeria Forgnone per www.repubblica.it

 

Personaggi conosciuti, No Vax, rifugiati, musicisti, vip. Chi ce l’ha fatta e chi no. Tra le migliaia di candidati nelle grandi e piccole città al voto, tra gli eletti spiccano nomi e liste inaspettate. A Milano, ad esempio, con 903 voti entra in consiglio comunale l’avvocata Chiara Valcepina, finita al centro delle polemiche dopo l’inchiesta ‘Lobby nera’ di Fanpage sull’estrema destra.

Mutui anche per liquidità

Siamo operativi in tutta Italia

 

VITTORIO FELTRI VITTORIO FELTRI

Recordman di preferenze tra i candidati il giornalista-capolista di FdI, Vittorio Feltri, eletto con 2.268 preferenze. Boom di voti, ben 2.586, per la sardina Mattia Santori, a Bologna: è stato infatti il candidato del Pd più votato, grazie anche alla benedizione di Romano Prodi, battuto però da miss preferenze Emily Clancy.

 

ugo rossi ugo rossi

Finanziamenti per estinguere debiti a saldo e stralcio

Siamo operativi in tutta Italia

Nel consiglio comunale di Trieste siederà invece il No Vax Ugo Rossi con la sua lista che si è attestata al 4,59%. Un altro No Vax ce l’ha fatta a Rimini: è Matteo Angelini che con la lista ‘3V Verità Liberta” ha ottenuto più voti del M5S tanto da essere eletto con il 4,13%.

 

matteo angelini matteo angelini

Restano fuori dal consiglio regionale in Calabria, l’ex sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, e l’ex sindaco di Riace, Mimmo Lucano, condannato a 13 anni per presunte irregolarità nella gestione dei migranti.

manuel perga ex bambino kinder manuel perga ex bambino kinder

 

Esclusi i musicisti a Torino: non ce l’hanno fatta Max Casacci dei Subsonica e Johnson Righeira del famoso duo anni Ottanta. E l’ex bambino volto della Kinder, Manuel Perga, candidato con Torino bellissima di Paolo Damilano. Mentre ha qualche probabilità di farcela, il rifugiato somalo Abdullahi Ahmed Abdullahi, arrivato in Italia con il barcone.

 

Milano: dalla ‘Lobby nera’ al consiglio comunale

chiara valcepina carlo fidanza lobby nera inchiesta fanpage chiara valcepina carlo fidanza lobby nera inchiesta fanpage

Prestiti e agevolazioni per le imprese

Siamo operativi in tutta Italia

Sono cinque i seggi assegnati a Fratelli d’Italia a Milano: due sono per l’avvocata Chiara Valcepina e Francesco Rocca, tra i protagonisti dell’inchiesta giornalistica sull’estrema destra di Fanpage.it. Alla prima sono andate 903 preferenze, a Rocca 606. Il partito guidato da Giorgia Meloni conquista il 9,76% dei voti in città, di poco sotto la Lega, che arriva al 10,74% e a Palazzo Marino avrà 16 consiglieri di opposizione. Recordman di preferenze tra i candidati il giornalista Vittorio Feltri, capolista, eletto con 2.268 preferenze.

 

rachele mussolini 1 rachele mussolini 1

Roma: Rachele Mussolini la più votata

Boom di preferenze per Rachele Mussolini, candidata nella lista di Fdi, figlia di Romano e sorellastra di Alessandra. Risulta così la più votata a Roma nella lista di Fratelli d’Italia con più di 3.500 preferenze: Rachele Mussolini era già entrata in assemblea capitolina durante i cinque anni di Virginia Raggi, eletta allora nella lista civica di Giorgia Meloni.

 

nadia bengala virginia raggi nadia bengala virginia raggi

Da Miss Italia a ‘miss flop’: non è andata bene a Nadia Bengala, ‘reginetta d’Italia’ nel 1988, scelta per la prima volta con il televoto, si era candidata in una lista civica pro Raggi ma ha incassato solo 7 preferenze.

 

Dalla più votata nella capitale al flop più grande, quello di Pippo Franco. Il comico del bagaglino, in corsa per il candidato sindaco del centrodestra Enrico Michetti, ha preso solo 18 preferenze.

Bonus e agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

 

pippo franco ciao marziano pippo franco ciao marziano

Bologna: battuto il recordman Santori

La miss preferenze a Bologna è Emily Clancy, consigliera comunale uscente e leader di Coalizione civica, che ha otteuto 3.541 consensi al suo nome. Battuto il recordman, la sardina Mattia Santori, che ne ha presi mille in meno, ben 2.586 voti, campione di preferenze nella lista del Pd che ha sostenuto Matteo Lepore. Nel nuovo consiglio comunale di Bologna, per coalizione, siederà anche la paladina dei ciclisti Simona Larghetti (ha ricevuto 1.015 preferenze).

nadia bengala 8 nadia bengala 8

 

Torino: fuori i musicisti

A Torino non ce l’hanno fatta i due musicisti candidati: restano fuori dal consiglio comunale Max Casacci dei Subsonica che correva per una lista civica di centrosinistra e ha ottenuto comunque 539 voti e Johnson Righeira, per lui solo 28 voti con i comunisti di Marco Rizzo. Poche preferenze anche per l’ex bambino volto della Kinder Manuel Perga, candidato con Torino Bellissima di Paolo Damilano.

 

Incrocia le dita, il rifugiato somalo Abdullahi Ahmed Abdullahi, classe 1988, arrivato in Italia con il barcone: entrerà in consiglio solo se Stefano Lo Russo vincerà il ballottaggio contro Damilano il 17 e 18 ottobre. Si è integrato così bene da fondare un Festival premiato dall’Unione Europea. Ha preso 1.112 voti e se dovesse vincere Lo Russo sarebbe il primo rifugiato in Consiglio comunale.

Mutui anche per liquidità

Siamo operativi in tutta Italia

STEFANO RIGHI AKA JOHNSON RIGHEIRA STEFANO RIGHI AKA JOHNSON RIGHEIRA

 

Delusione per Osvaldo Napoli fermato per 16 punti dai No Tav. Lo storico volto di Forza Italia ora deputato di Cambiamo si è proposto come sindaco nel paesino valsusino di Mompantero (409 votanti) e ha perso 42 a 58 contro una lista civica No Tav.

 

Calabria: De Magistris e Lucano non ce la fanno

rachele mussolini 9 rachele mussolini 9

Fuori dal consiglio regionale della Calabria due ex. Non ce l’hanno fatta l’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano ad essere eletto: nonostante l’ottimo risultato personale (9.779 preferenze), la sua lista a sostegno del candidato governatore Luigi de Magistris non ha raggiunto la soglia di sbarramento del 4% fermandosi al 2,39.

 

Lucano, giovedì scorso, a tre giorni dal voto, era stato condannato dal Tribunale di Locri a 13 anni e 2 mesi per presunte irregolarità nella gestione dei migranti del “modello Riace”. Una condanna che ha provocato numerose polemiche politiche.

max casacci max casacci

Blocco procedure esecutive

Siamo operativi in tutta Italia

 

In caso di elezione tuttavia la Legge Severino gli avrebbe impedito di assumere un incarico elettivo pubblico sia pure dopo una condanna in primo grado, pronunciata dai magistrati a poche ore dal voto.

 

Il sorpasso con la candidata del centrosinistra e dei 5S, Amalia Bruni, non c’è stato. Così la coalizione che sostiene l’ex Pm di Catanzaro ed ex sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, primo a ufficializzare la sua candidatura a governatore nei mesi scorsi, conquista due seggi assegnati a “de Magistris presidente”, l’unica lista della coalizione in suo sostegno ad aver superato lo sbarramento del 4% previsto dalla legge elettorale calabrese, ma lui resta fuori perché entra in Consiglio solo il miglior perdente rispetto al vincitore, ossia Amalia Bruni.

luigi de magistris con mimmo lucano 1 luigi de magistris con mimmo lucano 1

 

No Vax a Trieste e Rimini

Nel consiglio comunale di Trieste siederà un No Vax. È Ugo Rossi, con la lista 3V che si è attestata al 4,59%. Un altro No Vax avrà un posto anche a Rimini: la lista ‘3V Verità Libertà’ ottiene alle elezioni amministrative più voti del Movimento 5 stelle ed elegge un consigliere. Matteo Angelini, candidato sindaco, entra in consiglio comunale grazie al 4,13% dei voti ottenuti dalla lista. I grillini, che sostenevano invece Gloria Lisi, si sono fermati al 2,45 %.

sabrina piastrellini sabrina piastrellini

 

Finanziamenti per estinguere debiti a saldo e stralcio

Siamo operativi in tutta Italia

Ancona: dentro la madre di Gimbo Tamberi

Ce l’ha fatta la madre del campione olimpico Gianmarco ‘Gimbo’ Tamberi: Sabrina Piastrellini, insegnante di educazione fisica, è stata eletta consigliera comunale a Camerano (Ancona) con una lista civica di centrodestra e siederà sui banchi dell’opposizione.

nadia bengala 3 nadia bengala 3 AMALIA BRUNI AMALIA BRUNI STEFANO RIGHI AKA JOHNSON RIGHEIRA STEFANO RIGHI AKA JOHNSON RIGHEIRA nadia bengala. nadia bengala. nadia bengala nadia bengala nadia bengala arianna david nadia bengala arianna david nadia bengala miss italia 88 nadia bengala miss italia 88 nadia bengala alvaro vitali pierino torna a scuola nadia bengala alvaro vitali pierino torna a scuola nadia bengala. nadia bengala.

 

Source

“https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/reginetta-flop-nadia-bengala-non-ha-convinto-nemmeno-parenti-284976.htm”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Dilazione pagamenti e agevolazioni fiscali

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: