Blocco procedure esecutive

Siamo operativi in tutta Italia

Franco: «Recuperati i due terzi del Pil perso, la crescita sarà più alta che nel pre-Covid»

Mutui per non bancabili anche per liquidità

Siamo operativi in tutta Italia

«Rispetto alla flessione del Pil del 2020, quasi del 9%, ne recuperiamo quest’anno i due terzi». Così il ministro dell’Economia, Daniele Franco durante la conferenza stampa seguita alla pubblicazione della nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza (Nadef). «Nel Def — ha detto — prevedevamo una crescita del Pil del 4,5%, l’attuale documento reca una previsione del 6%. I previsori hanno rivisto le stime sull’Italia, non a caso. Questo perché il primo semestre si è chiuso molto bene e ci aspettiamo che anche il secondo sia in crescita».

Il ministro elenca poi una serie di fattori che hanno inciso sulla ripresa del Paese. Tra questi l’economia internazionale, le esportazioni dinamiche, l’effetto delle misure di sostegno all’economia sia sul lato fiscale che monetario. Oltre che il forte miglioramento del clima di fiducia di imprese e famiglie e ovviamente il miglioramento del quadro sanitario. «Rispetto all’andamento della finanza pubblica — aggiunge Franco — ci aspettavamo un indebitamento netto dell’11,8% ora prevediamo sia del 9,4%. Ciò dipende dall’andamento dell’economia migliore delle attese, dall’andamento di varie entrate contributive e dal fatto che alcune spese sono state inferiori alle attese». Così si spiega la flessione del rapporto tra debito pubblico e Pil che passerà dal 155,6% del 2020 al 153,5% alla fine di quest’anno. Nello scenario programmatico presentato dal ministro la crescita del Pil sarà poi del 4,7% nel 2022, del 2,8% nel 2023 e dell’1,9 % nel 2024. Dal 2024, in particolare, la politica di bilancio dovrà essere maggiormente orientata alla riduzione del disavanzo strutturale e a ricondurre il rapporto debito/Pil al livello precrisi: si punta al 134,3 % entro il 2030.

Prestiti e agevolazioni per le imprese

Siamo operativi in tutta Italia

Quali obiettivi quindi per i prossimi anni? Precisa il ministro Franco: «Politica di bilancio espansiva fintanto che non abbiamo recuperato la caduta del Pil. Nel 2022 e nel 2023 verrà delineata una politica di bilancio espansiva che mira ad accelerare la ripresa e porre le basi per un tasso di crescita che sia stabilmente più elevato di quello visto negli scorsi decenni». Il che significa un forte aumento degli investimento pubblici e privati anche grazie alle riforme previste nel Pnrr. Il governo conta poi di recuperare risorse grazie ai buoni numeri sul l’indebitamento netto: per l’anno prossimo l’obiettivo è il 5,6% mentre per il 2023 è il 3,9% e il 3,3% nel 2024. «Puntiamo a recuperare ogni anno un punto di Pil, che vale circa 19 miliardi», aggiunge Franco.

Un «tesoretto» spendibile sui fronti che resteranno aperti per il ministro. «Dovremo gestire — dice — gli effetti residui della pandemia, ad esempio l’acquisto dei vaccini oltre che gli effetti della pandemia sul fronte sociale. Dovremo finanziare le politiche invariate e le misure di politica economica come i fondi di garanzia, gli incentivi per l’efficientamento energetico e gli incentivi agli investimenti innovativi».Il ministro ha poi citato la riforma degli ammortizzatori sociali e l’avvio dei lavori sugli sgravi fiscali. «Avvieremo la prima fase della riforma dell’Irpef e degli ammortizzatori sociali e si prevede che l’assegno unico universale per i figli sia messo a regime», conclude.

Source

“https://www.corriere.it/economia/finanza/21_settembre_29/franco-recuperati-due-terzi-pil-perso-crescita-sara-piu-alta-che-pre-covid-c73c8134-212d-11ec-924f-1ddd15bf71fa.shtml”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni per le start-up

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: