Blocco procedure esecutive

Siamo operativi in tutta Italia

Differenza ugelli gas metano e GPL: adattare la cucina

Dilazione pagamenti e agevolazioni fiscali

Siamo operativi in tutta Italia

Per adattare la cucina effettuando il passaggio da GPL a metano è necessario seguire una procedura ben precisa. Tale operazione richiede la conoscenza della differenza tra gli ugelli per il gas metano e quelli per il GPL. Le cucine, infatti, devono utilizzare ugelli specifici per il combustibile utilizzato al fine di ottimizzare al massimo il processo di combustione. Ecco, quindi, come fare per adattare la cucina passando da GPL a metano.

fuoco del gas acceso

Il passaggio dal GPL a metano in casa è possibile. Per eseguire questa procedura è necessario adattare la cucina andando a distinguere gli ugelli a metano da quelli per il GPL ed installando i modelli giusti per il proprio piano cottura. Si tratta di un’operazione che un tecnico specializzato potrà effettuare in modo rapido e senza alcun problema. Per completare il passaggio da un combustibile ad un altro è fondamentale verificare con attenzione le differenze tra gli ugelli in quanto utilizzare un ugello sbagliato pregiudicherà la qualità della combustione.

Che differenza c’è tra GPL e metano?

GPL e metano sono due combustibili molto utilizzati come fonte di energia in casa. Si tratta di due soluzioni differenti che possono essere sfruttati per la cottura ed il riscaldamento degli ambienti di casa e/o per l’acqua sanitaria. Il GPL (Gas di Petrolio Liquido) è una miscela di idrocarburi mentre il metano è un idrocarburo semplice composto da molecole di CH4 (una molecola di metano è composta da un carbonio e quattro atomi di idrogeno).

Mutui anche per liquidità

Siamo operativi in tutta Italia

In Italia, il metano è accessibile tramite un’apposita rete di distribuzione nazionale. Basterà allacciarsi a tale rete, tramite un impianto che dovrà seguire specifiche normative, e sottoscrivere un contratto di fornitura per poter utilizzare il metano in casa. Per quanto riguarda il GPL, invece, non è presente una rete di distribuzione nazionale in Italia. Questo combustibile viene distribuito in appositi serbatoi di stoccaggio o anche nelle più comuni bombole.

La maggior parte delle cucine sono già predisposte per il funzionamento sia a metano che a GPL, per cui le modifiche da apportare non sono particolarmente invasive, né dispendiose. Si tratta in sostanza della sostituzione degli ugelli dei fornelli (ed eventualmente del forno, se questo non è elettrico ma anch’esso a gas), del tubo e dell’attacco del tubo. Per effettuare il passaggio da GPL a metano in casa, quindi, sarà necessario adeguare l’impianto.

Bisognerà capire come distinguere gli ugelli per il metano da quelli a GPL in modo da assicurarsi che la propria cucina sia predisposta in modo corretto in base al tipo di combustibile utilizzato. Per quanto riguarda le caldaie a gas, invece, il cambio di combustibile può essere effettuato tramite appositi kit di conversione.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Come fare il passaggio da GPL a metano in casa

In casa è possibile utilizzare il GPL oppure il metano come combustibile per la cottura e il riscaldamento, sia degli ambienti di casa che dell’acqua sanitaria. L’accesso al metano è decisamente più agevole. Il metano, infatti, viene distribuito tramite una rete di distribuzione nazionale. Tale rete presenta una diffusione capillare sul territorio nazionale e tutte le unità immobiliari, gli uffici e le attività commerciali possono accedere al metano in questo modo. Questo combustibile viene prodotto, in parte, direttamente in Italia.

La restante parte del fabbisogno di metano del nostro Paese viene importante sfruttando i metanodotti e la relativa rete di distribuzione internazionale. Il GPL, invece, viene utilizzato come combustibile in tutte quelle aree non raggiunte dalla rete di distribuzione del metano o in tutte quelle abitazioni che, per un qualsiasi motivo, non sono direttamente connesse alla rete. Questo combustibile viene distribuito in appositi serbatoi (per impianti ad alto consumo) oppure nelle più comuni bombole.

Finanziamenti per estinguere debiti a saldo e stralcio

Siamo operativi in tutta Italia

Gli utenti che desiderano effettuare il passaggio da GPL a metano in casa dovranno, quindi, completare l’allacciamento alla rete di distribuzione nazionale della propria abitazione. In questo modo, sarà possibile accedere ad una fornitura di metano ad uso domestico. Nel caso in cui la propria abitazione non sia mai stata connessa alla rete bisognerà contattare un fornitore di gas per richiedere il primo allaccio. Se, invece, l’abitazione è connessa alla rete ma la fornitura è stata disattivata bisognerà optare per un subentro che porterà alla riattivazione del contatore.

Se l’allaccio è presente ma la fornitura non è mai stata attivata sarà necessario richiedere la prima attivazione. A prescindere dall’operazione da compiere, per scegliere il fornitore più conveniente e risparmiare sui costi del metano è possibile individuare la soluzione migliora tra le varie offerte gas presenti sul Mercato Libero e consultabili tramite il comparatore di SOStariffe.it. Basterà indicare il proprio consumo annuo per ottenere informazioni precise in merito alle tariffe più convenienti.

Scopri qui le migliori offerte gas »

Per completare il passaggio da GPL a metano in casa non basta limitarsi a richiedere l’attivazione di una nuova fornitura. L’impianto di erogazione del gas, infatti, dovrà essere adeguato. Tale procedura comporterà la sostituzione degli ugelli per il GPL con gli ugelli per il gas metano. C’è, infatti, una sostanziale differenza tra gli ugelli GPL e quelli per il gas metano. La sostituzione sarà necessaria per consentire una corretta combustione.

Ugelli per il metano e per il GPL: quali sono le differenze

Per poter effettuare, in modo corretto, il passaggio da GPL a metano è necessario sostituire gli ugelli e installare il modello corretto in relazione al tipo di combustibile utilizzato. Per capire come distinguere gli ugelli a metano da quelli a GPL è necessario andarne a verificare le caratteristiche. Gli ugelli per il metano, infatti, hanno un foro più grande rispetto a quelli per il GPL. Anche per i non addetti ai lavori c’è la possibilità di riconoscere la differenza tra ugelli gas a metano e a GPL in modo da scegliere la soluzione giusta in relazione al combustibile utilizzato.

Per prima cosa, è opportuno sottolineare che ogni cucina presenta un’apposita targhetta che indica il tipo di combustibile da utilizzare. Se su tale targhetta viene indicata la predisposizione per il metano, quindi, la cucina potrà contare su ugelli gas per questo combustibile. In linea di massima, inoltre, tutti i piani cottura ad incasso sono realizzati con una predisposizione per il gas metano e presentano, quindi, gli ugelli necessari per garantire la combustione di questo tipo di gas.

Le cucine a libera installazione con configurazione “solo forno” sono predisposte per il metano mentre quelle dotate di porta bombola sono predisposte per il GPL. In base al tipo di predisposizione verranno installati i relativi ugelli al termine del processo di produzione.  Queste indicazioni sono valide nella maggioranza dei casi. In ogni caso, è sempre necessario verificare le informazioni fornite dal produttore per essere sicuri in merito alla tipologia di combustibile da utilizzare e, quindi, dalla tipologia di ugelli montati

Tra le principali differenze tra gli ugelli per il metano e quelli per il GPL c’è il diametro. A causa del differente potere calorifico di questi due combustibili, infatti, per realizzare una corretta miscelazione tra il combustibile stesso e l’aria è necessario che il diametro di un ugello per GPL sia più più piccolo di uno per il metano. Un esempio di questa differenza viene riportato nella tabella qui di seguito (riferita a piani cottura Ariston – Zanussi) in cui vengono riportate le dimensioni del diametro di un ugello GPL ed un ugello a metano in relazione alla tipologia di fuoco (piccolo, medio, grande, forno).

Tipologia Ugello Diametro GPL Diametro Metano
Piccolo 0,5 0,8
Medio 0,7 0,9
Grande 0,8 1
Forno 0,85 1,45

Distinguere gli ugelli a metano da quelli a GPL è fondamentale. Utilizzare un ugello a metano in caso di alimentazione a GPL (o viceversa) comporterà una serie di problemi all’impianto. In particolare, la fiamma risultante dalla combustione sarà molto alta e caratterizzata da un colore tendente al giallo/rosso e non all’azzurro. Questo comporterà rischi concreti sia per l’impianto di cottura che per i vari attrezzi (pentole, padelle etc.) utilizzati.

L’installazione dell’ugello corretto permetterà di ottenere una buona miscelazione tra aria e combustibile. Quest’aspetto si tradurrà in una corretta combustione e, quindi, nella possibilità di utilizzare, senza problemi, i fuochi del piano cottura. Nel passaggio da GPL a metano in casa sarà necessario convertire il piano cottura facendo riferimento alla tabella tecnica riportata nel manuale di istruzioni della cucina. In tale tabella verrà indicato con precisione il tipo di ugello da utilizzare, per ciascun fuoco, in caso di conversione da GPL a metano (o viceversa).

Blocco procedure esecutive

Siamo operativi in tutta Italia

Come adattare la cucina quando si cambia il tipo di gas utilizzato?

Per adattare la cucina ed effettuare il passaggio dal GPL al metano è necessario eseguire alcune semplici operazioni. La soluzione migliore, per i non addetti ai lavori, è rappresentata dalla possibilità di affidarsi ad un tecnico qualificato che potrà eseguire rapidamente e con precisione questi pochi passaggi necessari per l’adeguamento della cucina. Qui di seguito, a titolo di esempio, andiamo a riepilogare i passaggi da seguire:

1) Chiusura del gas. Innanzitutto chiudere l’erogazione del gas. Basta chiudere la bombola, se si usa la bombola GPL, mentre occorre chiudere il rubinetto della conduttura del gas se si utilizza un impianto collegato alla rete.Ugelli e attacco del tubo del gas

2) Sostituzione dell’attacco del tubo della cucina. Anche l’attacco del tubo è diverso a seconda che si usi GPL o metano. L’attacco, che si trova generalmente nella parte inferiore del piano cottura, si avvita e si svita con una semplice chiave inglese.

3) Sostituzione del tubo. Stiamo parlando del tubo con il quale la cucina viene collegata all’impianto del gas o alla bombola. Oltre che nei negozi specializzati, il tubo del gas spesso può essere acquistato anche nei ferramenta. Occorre richiedere un tubo specifico per il tipo di gas che si utilizza (metano o GPL). E’ buona norma anche controllare la scadenza, che è riportata sul tubo stesso.

L’attacco va infilato nel tubo a pressione e successivamente va stretto intorno con una fascia metallica di tipo flessibile, dotata di una vite per stringere. E’ importante controllare alla fine dell’operazione che la fascia sia stata stretta correttamente, senza che ci sia il pericolo che il tubo fuoriesca o che abbia subito deterioramenti.

Diverso è il caso in cui la cucina viene collegata attraverso un tubo rigido di metallo; in tale evenienza è preferibile rivolgersi ad un tecnico specializzato.

Ugello cucina a gas4) Sostituzione degli ugelli. A questo punto non vi resta altro che sostituire gli ugelli del piano cottura ed eventualmente del forno. Questi si trovano sotto i fornelli. Tolti i coprifornelli bisogna quindi svitare gli ugelli con una chiave esagonale (potrebbe anche bastare una buona pinza) e sostituirli con quelli nuovi. Non è un lavoro impegnativo, ma ad ogni fornello corrisponde il suo ugello e non sono intercambiabili. L’importante è seguire le indicazioni fornite con il set di ugelli.

Se anche il forno è a gas, per accedere all’ugello bisogna togliere la base, smontarlo e sostituirlo con quello nuovo.

5) Apertura del gas. Se vi siete assicurati di aver eseguito correttamente tutte le operazioni, ora potete riaprire il rubinetto del gas e iniziare a utilizzare la cucina.

 

Bonus e agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Source

“https://www.sostariffe.it/energia-elettrica-gas/in-evidenza/differenza-ugelli-gas-metano-e-gpl-come-adattare-la-cucina”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Dilazione pagamenti e agevolazioni fiscali

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: